Breve storia

Dal 2005 e-codices digitalizza manoscritti da tutte le parti della Svizzera. Nell'ambito di un progetto pilota comune con la biblioteca abbaziale di S. Gallo, nei primi due anni del progetto sono stati pubblicati online su CESG (Codices electronici Sangallenses) 130 manoscritti della biblioteca abbaziale. e-codices ha poi potuto essere ampliato grazie al generoso sostegno della Fondazione Andrew W. Mellon, della fondazione Stavros Niarchos, e-lib – Biblioteca elettronica svizzera, e numerose altre fondazioni. Quale “Biblioteca virtuale dei manoscritti conservati in Svizzera” e-codices offre libero accesso ai manoscritti medievali e moderni conservati in raccolte pubbliche e religiose, ma anche in numerose raccolte private. Dal 2013 è inserita nel  programma “Informazione scientifica: accesso, trattamento e archiviazione” di swissuniversities per lo sviluppo delle infrastrutture digitali. e-codices coopera con varie centinaia di ricercatori in tutto il mondo che si occupano di manoscritti medievali svizzeri e gestisce due centri di digitalizzazione: il Digitalisierungszentrum di S. Gallo e il Centre de numérisation de Genève a Cologny.

e-codices è un’iniziativa promossa dal prof. Dr. Christoph Flüeler, professore per le scienze ausiliarie della storia e il latino medievale, e membro dell’Istituto di studi medievali dell’Università di Friburgo.

Anno Progetto Manoscritti Biblioteche Sostenitori (scelta)
2003 Progetto preliminare          
2004            
2005 Progetto pilota – CESG (Biblioteca abbaziale digitale di San Gallo)     62 1  
2006 Progetto preliminare e-codices     139 6  
2007       235 13  
2008 e-codices     363 16 Sostegno della Fondazione Andrew W. Mellon (2008-2012) Sostegno di e-lib - Biblioteca elettronica svizzera (2008-2012)  
2009       570 24      
2010       721 30     Fondazione Stavros Niarchos 2010
2011       864 35     Fondazione Stavros Niarchos 2011-2012
2012       961 42    
2013       1054 44 Sostegno nell'ambito del programma SUK P-2 "Informazione scientifica: accesso, trattamento e salvaguardia" della conferenza dei Rettori delle Università svizzere (2013-2016)
2014   Creazione del Centro di competenza per i manoscritti svizzeri e la ricerca digitale sui manoscritti   1233 51  
2015     Fragmentarium (Laboratorio digitale per la ricerca sui frammenti)  1458  63

 e-codices: Sostegno nell'ambito del programma SUK P-2 "Informazione scientifica: accesso, trattamento e salvaguardia" della conferenza dei Rettori delle Università svizzere (2013-2016)

 

 

 

 

 

Fragmentarium:

1. Swiss National Science Foundation

2. Stavros Niarchos Foundation

3. Zeno Karl Schindler Foundation
2016            
2017            
            Totale dei contributi terzi: 6,9 milioni CHF