Documenti: 2110, Mostrati: 1 - 20

Tutte le biblioteche e collezioni

Preview Page
[sine loco], codices restituti, Cod. 1 (Codex Florus dispersus)
Papiro e pergamena · 117 ff. · 32 x 22 cm · Lyon o Luxeuil · VII/VIII secolo
Augustinus Hipponensis, Epistolae et Sermones (Codex restitutus)

Il «Codex Florus dispersus» contiene una ricostruzione virtuale di un manoscritto con le lettere e le prediche di Agostino. Venne vergato in scrittura onciale da una copista nel tardo sec. VII, rispettivamente inizio del sec. VIII. Il manoscritto è palesemente originario della Francia, forse di Luxeuil o Lione. Originariamente era costituito da almeno 30 quinterni (almeno 300 fogli), dei quali oggi ne sono rimasti ancora 117. Una parte con 63 fogli, dai fascicoli originari 4-11, si trova oggi a Parigi (BnF, lat. 11641), parte nella quale, dopo il foglio 26, può essere inserito un foglio singolo, oggi conservato a S. Pietroburgo (NLR, Lat.F.papyr. I.1). Un'altra parte con 53 fogli dai fascicoli originari 24-30 si conserva oggi a Ginevra (Bibliothèque de Genève, lat. 16). Il foglio esterno di ogni fascicolo (Quinio) è costituito ogni volta da un foglio di pergamena, i rimanenti sono in papiro. Nel sec. IX il manoscritto appartenne alla biblioteca di Floro di Lione, il quale vi ha inserito di suo pugno numerose note marginali. Il "sine loco", codices restituti, Cod. 1 contiene una ricostruzione virtuale, nella successione originale, delle parti tramandateci. (flu)

Online dal: 15.12.2014

Preview Page
[sine loco], codices restituti, Cod. 2 (Frowinus dispersus)
Pergamena · 194 ff. · 31.5 x 23 cm · Engelberg · 1143-1178
Gregorius M., Moralia in Job., t. I (Codex restitutus)

Questo codice contiene una ricostruzione virtuale del Cod. 20 della biblioteca abbaziale di Engelberg con il primo volume dei Moralia in Iob di Gregorio Magno. Contiene la prima (f. 6r-99r) e la seconda parte (99r-193v), entrambe suddivise ognuna in cinque libri. All'inizio del volume si trova una raffigurazione artistica a piena pagina di Giobbe con i tre amici (parte superiore) ed una raffigurazione di Gregorio Magno ed un monaco in atto di scrivere (parte inferiore), che solitamente rappresenta Pietro Diacono. Questo foglio con un verso di dedica a Frovino sul verso, in realtà la parte recto del foglio, è stato descritto accuratamente da P. Karl Stadler nel suo catalogo manoscritto del 1787, aiutandoci in questo modo ad attribuire in modo univoco questo membrum disiectum, che oggi si conserva nel The Cleveland Museum of Art, 1955.74 (Purchase from the J.H. Wade Fund), a questo volume. (flu)

Online dal: 15.12.2014

Preview Page
[sine loco], codices restituti, Cod. 3 (Biblia Theodulfi, Fragmenta)
Pergamena · ? ff. · 22-45.9 x 26.4-61 cm · Francia orientale? (Bernhard Bischoff, da Schönherr) · metà del sec. IX (Schönherr)
Biblia latina (Vulgata recensione Theodulfi). Fragmenta.

Ci sono stati tramandati meno di dieci testimoni della revisione della Vulgata di Teodolfo di Orléans († 821). Nello Staatsarchiv di Soletta e nella Zentralbibliothek della stessa città si conservano numerosi frammenti di una di queste bibbie di Teodolfo del sec. IX proveniente dalla collegiata di S. Ursen di Soletta, dove nel sec. XVI venne ridotta in pezzetti ed utilizzata come materiale di rinforzo per legature. Riunificazione virtuale dei frammenti: [sine loco], codices restituti, Cod. 3 (Biblia Theodulfi Fragmenta). (hol)

Online dal: 19.03.2015

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsBN 49
Pergamena · 184 ff. · 12.5 x 8.5 cm · Boemia · fine XIV / prima metà del sec. XV
Libro di preghiere

Il manoscritto contiene una raccolta di preghiere in lingua boema; otto preghiere sono attribuite a Johannes di Neumarkt (intorno al 1310-1380), uno dei primi rappresentanti dell'umanesimo boemo. Il codice è decorato con alcune iniziali in rosso e blu; a c. 39r era originariamente incollata un'immagine dell'Arma Christi, di cui ora non sono rimaste che delle tracce di colla. (sau)

Online dal: 18.12.2014

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurF 3
Pergamena · 100 ff. · 31 x 24 cm · Muri (?) · 1508
Pontificale Murense

Pontificale per Johannes Feierabend, dal 1500 al 1508 abate del convento di Muri. Il 12 luglio 1507 il papa Giulio II ha assegnato i pontificali all'abate Johannes Feierabend ed ai suoi successori. (pel)

Online dal: 03.11.2009

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurF 8
Pergamena · 217 ff. · 27 x 18.5 cm · XII sec.
Hieronymus, Commentarii in evangelia

Il manoscritto del XII secolo, con commenti ai quattro Vangeli, probabilmente proviene dall'Alsazia. Lo dimostra la storia della fondazione del monastero benedettino di Santa Fede a Sélestat, aggiunta sulle ultime pagine. Nel 1530 era posseduto da Johannes Schornegg, parroco a Muri. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurF 31a
Pergamena · 6 ff. · 39 x 16.5-17.5 cm / 6 x 13-16 cm · Regione altoalemanna · metà del sec. XIII
Dramma pasquale di Muri

Il dramma pasquale di Muri è considerata la più antica rappresentazione sacra in lingua tedesca in rima. L’autore è sconosciuto. Analisi linguistiche lasciano supporre un’origine dalla zona centrale o occidentale della regione altoalemanna. Le parti rimaste del dramma pasquale fanno pensare che si tratti di un vero dramma parlato, senza elementi latini o musicali. (pel)

Online dal: 15.04.2010

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurFm 4
Pergamena · 339 ff. · 49 x 35 cm · ultimo quarto del XV, primo quarto del XVI sec.
Graduale, pars de tempore

Primo volume (temporale) del graduale in due tomi contenente i canti della Messa, che l'abate di Muri Laurentius di Heidegg acquistò dal capitolo di canoniche di Säckingen nel 1532, dopo che gli arredi liturgici ed i libri per la liturgia del monastero di Muri insieme erano andati distrutti nella seconda guerra di Kappel. La grande lettera filigranata all’inizio del codice venne fatta ridipingere dall'abate con il bastone abbaziale, il suo stemma e quello del monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurFm 5
Pergamena · 300 ff. · 49 x 36 cm · ultimo quarto del XV, primo quarto del XVI sec.
Graduale, pars de sanctis

Secondo volume (sanctorale) del graduale in due tomi contenente i canti della Messa, che l'abate di Muri Laurentius di Heidegg acquistò dal capitolo di canoniche di Säckingen nel 1532, dopo che gli arredi liturgici ed i libri per la liturgia del monastero di Muri insieme erano andati distrutti nella seconda guerra di Kappel. La grande lettera filigranata all’inizio del codice venne fatta ridipingere dall'abate con la mitra, il bastone abbaziale, il suo stemma e quello del monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 2
Pergamena · I + 6 + I ff. · 23.5 x 17 cm · Muri · fine del XV, inizio del XVI sec.
Kalendarium murense

Nel calendario della fine del XV o inizio del XVI secolo, che conta solo sei fogli, la Dedicatio Murensis è registrata accanto alle feste e ai santi. Dopo la Riforma venne usato dagli abati Christoph von Grüt (1549-1564), Hieronymus Frey (1564-1585) e Jakob Meyer (1585-1596) per annotare le date del loro ingresso nel convento, la loro elezione ad abate, la morte dei loro predecessori e altri eventi nel monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 6
Pergamena · 91 ff. · 17 x 12.5 cm · 1483
Missale OFM

Il Messale di piccolo formato, scritto nel 1483, fu usato, come si deduce dal calendario che lo precede, da membri dell'ordine francescano. Nel XVI secolo appartenne al conventuale di Muri Rudolf Gwich, che in seguito divenne abate del monastero di Engelberg. Egli annotò nel calendario il suo ingresso nel monastero e appose il suo stemma sulla carta di guardia posteriore. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 7
Pergamena e carta · 357 ff. · 19.5 x 13.5 cm · Germania sudoccidentale · seconda metà del XIV sec. e seconda metà del XV sec.
Breviarium monasticum

Il breviario monastico fu scritto nella seconda metà del XIV secolo per un monastero benedettino, dal tipo delle antifone forse per il monastero di Muri. Alla fine del codice in pergamena, una mano più tarda ha aggiunto dei fogli di carta sui quali ha trascritto degli uffici a Maria e Martino. Nel XVI secolo il breviario apparteneva ai monaci benedettini di Muri. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWett 4
Pergamena · 112 ff. · 16 x 11.5 cm · seconda metà del sec. XIII
Richardus de Sancto Victore; Hugo de Sancto Victore; Augustinus; De canone mystici libaminis; Ps.-Bernardus Claraevallensis

Questo manoscritto composito, scritto in minuscola gotica precoce nella seconda metà del XIII sec., è composto di cinque parti. Contiene l'altro il Beniamin minor (La preparazione dell'anima alla contemplazione) di Riccardo di S. Vittore, vari scritti di Ugo da S. Vittore, il De sermone domini in monte secundum Matthaeum di Agostino e il De cognitione humanae conditionis di Bernardo di Clairvaux. Sull'ultima carta sono riportate delle ricette e delle benedizioni. (red)

Online dal: 17.12.2015

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 1
Pergamena · 334 ff. · 40 x 30 cm · Zurigo (?) · 1260-1280
Biblia sacra

Parte di una Bibbia in tre tomi (Genesi-Esdra) miniata (di cui sono rimasti i codici MsWett F1 e MsWettF 2), che probabilmente Rudolf Schwerz, canonico presso il Grossmünster di Zurigo e prevosto ad Altorf, ha lasciato in eredità per testamento al monastero di Wettingen. (pel)

Online dal: 04.11.2010

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 2
Pergamena · 276 ff. · 40 x 30 cm · Zurigo (?) · 1260-1280
Biblia Sacra

Parte seconda di una Bibbia in tre tomi (Nuovo Testamento) miniata (di cui sono rimasti i codici MsWettF 1 e MsWettF 2), che probabilmente Rudolf Schwerz, canonico presso il Grossmünster di Zurigo e prevosto ad Altorf, ha lasciato in eredità per testamento al monastero di Wettingen. L’origine della Biblia sacra non è documentata, si suppone che sia stata allestita in ambiente zurighese. L’asportazione di alcune iniziali miniate ha causato delle perdite di testo. (wue)

Online dal: 19.12.2011

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 9
Pergamena · 260 ff. · 30.5 x 21 cm · Basilea (?) · secondo quarto del sec. XIV
Petrus Comestor; Alexander de Villa Dei; Petrus Pictaviensis

Manoscritto composito della seconda metà del XIV sec. La parte principale contiene la Historia scholastica di Pietro Comestore (1r-235v), completata da vari testi riguardanti la Genealogia di Cristo. Il manoscritto contiene numerose raffigurazioni grafiche e delle iniziali miniate che fanno pensare ad un'origine a Basilea. I molti fori della pergamena sono stati rammendati in maniera artistica con dei ricami. Il codice proviene dal monastero cistercense Maris Stella di Wettingen. (sau)

Online dal: 18.12.2014

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 11
Pergamena · 417 ff. · 31.5 x 22.5 cm · area germanofona · terzo quarto del sec. XIII
Biblia Sacra . Trattato breve „De fructibus carnis et spiritus“

Il manoscritto, probabilmente eseguito in area germanofona, contiene una Biblia sacra decorata di numerose iniziali su fondo dorato. Inoltre il breve trattato De fructibus carnis et spiritus, attribuito ad Ugo di S. Vittore o a Corrado di Hirsau, corredato da due schemi disegnati. Nel XVI sec. questo manoscritto riccamente illustrato era in possesso di Christoph Silberysen, abate del monastero cistercense di Wettingen. (fas)

Online dal: 04.11.2010

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 13
Pergamena · 104 ff. · 26.5 x 19 cm · seconda metà del sec. XII secolo; sec. XVII
Epistolare OCist

Questo libro liturgico (Epistolare Cisterciense) può essere datato abbastanza precisamente agli anni intorno al 1173 sulla base della scrittura che della successione delle feste che contiene. Il volume di epistole è il secondo più antico manoscritto tra i codici di Wettingen; con tutta probabilità fu consegnato al monastero di Wettingen nel 1227 in occasione della nuova fondazione, quale regalo dal monastero di Salem, di cui costituisce una filiazione. (mul)

Online dal: 17.12.2015

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 15
Pergamena · 175 ff. · 30 x 21.5 cm · 1270-1280
Hugo Argentinensis; Guilelmus Rothwell

Contiene probabilmente la più antica testimonianza del Compendium theologicae veritatis di Ugo Argentinensis (Hugo Ripelin di Strasburgo) e le Quaestiones super quatuor libros sententiarum di Guglielmo Rothwell. Probabilmente dall’eredità di Rudolf Schwerz, canonico zurighese e prevosto ad Altorf. (pel)

Online dal: 04.11.2010

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsWettF 16: 1
Carta · VIII + 1168 pp. · 37.5 x 24 cm · Wettingen · 1576
Silbereisen: Chronicon Helvetiae, parte I

Cronaca svizzera riccamente illustrata in tre parti, rispettivamente in tre libri. Il più recente e voluminoso libro (Parte I) contiene l'origine e la storia della Confederazione fino al XIV secolo. Il più antico libro (Parte II) contiene una descrizione delle guerre burgunde del XV secolo. Il libro finale (Parte III) descrive eventi puntuali della storia della Confederazione durante il XV e il XVI secolo, come l'affare Waldmann (1489) e la battaglia di Marignano (1515), e contiene un catalogo illustrato del bottino della guerra sveva del 1499. (pel)

Online dal: 03.11.2009

Documenti: 2110, Mostrati: 1 - 20