Documenti: 62, Mostrati: 1 - 20

Tutte le biblioteche e collezioni

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurF 8
Pergamena · 217 ff. · 27 x 18.5 cm · XII sec.
Hieronymus, Commentarii in evangelia

Il manoscritto del XII secolo, con commenti ai quattro Vangeli, probabilmente proviene dall'Alsazia. Lo dimostra la storia della fondazione del monastero benedettino di Santa Fede a Sélestat, aggiunta sulle ultime pagine. Nel 1530 era posseduto da Johannes Schornegg, parroco a Muri. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurFm 4
Pergamena · 339 ff. · 49 x 35 cm · ultimo quarto del XV, primo quarto del XVI sec.
Graduale, pars de tempore

Primo volume (temporale) del graduale in due tomi contenente i canti della Messa, che l'abate di Muri Laurentius di Heidegg acquistò dal capitolo di canoniche di Säckingen nel 1532, dopo che gli arredi liturgici ed i libri per la liturgia del monastero di Muri insieme erano andati distrutti nella seconda guerra di Kappel. La grande lettera filigranata all’inizio del codice venne fatta ridipingere dall'abate con il bastone abbaziale, il suo stemma e quello del monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurFm 5
Pergamena · 300 ff. · 49 x 36 cm · ultimo quarto del XV, primo quarto del XVI sec.
Graduale, pars de sanctis

Secondo volume (sanctorale) del graduale in due tomi contenente i canti della Messa, che l'abate di Muri Laurentius di Heidegg acquistò dal capitolo di canoniche di Säckingen nel 1532, dopo che gli arredi liturgici ed i libri per la liturgia del monastero di Muri insieme erano andati distrutti nella seconda guerra di Kappel. La grande lettera filigranata all’inizio del codice venne fatta ridipingere dall'abate con la mitra, il bastone abbaziale, il suo stemma e quello del monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 2
Pergamena · I + 6 + I ff. · 23.5 x 17 cm · Muri · fine del XV, inizio del XVI sec.
Kalendarium murense

Nel calendario della fine del XV o inizio del XVI secolo, che conta solo sei fogli, la Dedicatio Murensis è registrata accanto alle feste e ai santi. Dopo la Riforma venne usato dagli abati Christoph von Grüt (1549-1564), Hieronymus Frey (1564-1585) e Jakob Meyer (1585-1596) per annotare le date del loro ingresso nel convento, la loro elezione ad abate, la morte dei loro predecessori e altri eventi nel monastero. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 6
Pergamena · 91 ff. · 17 x 12.5 cm · 1483
Missale OFM

Il Messale di piccolo formato, scritto nel 1483, fu usato, come si deduce dal calendario che lo precede, da membri dell'ordine francescano. Nel XVI secolo appartenne al conventuale di Muri Rudolf Gwich, che in seguito divenne abate del monastero di Engelberg. Egli annotò nel calendario il suo ingresso nel monastero e appose il suo stemma sulla carta di guardia posteriore. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek, MsMurQ 7
Pergamena e carta · 357 ff. · 19.5 x 13.5 cm · Germania sudoccidentale · seconda metà del XIV sec. e seconda metà del XV sec.
Breviarium monasticum

Il breviario monastico fu scritto nella seconda metà del XIV secolo per un monastero benedettino, dal tipo delle antifone forse per il monastero di Muri. Alla fine del codice in pergamena, una mano più tarda ha aggiunto dei fogli di carta sui quali ha trascritto degli uffici a Maria e Martino. Nel XVI secolo il breviario apparteneva ai monaci benedettini di Muri. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0428a
Carta · 126 pp. · 29 x 23 cm · Königsfelden · iniziato prob. nel 1417, con aggiunte fino al 1427
Cartulario, obituario e registro dei censi del convento francescano di Königsfelden

Manoscritto cartaceo con le copie dei privilegi e delle fondazioni annuali concernenti le proprietà del convento francescano di Königsfelden. Iniziato intorno al 1417 con aggiunte fino al 1427. Dopo la soppressione del convento il libro venne portato a Muri e da lì poi a Muri-Gries (Bolzano-IT). Restituzione nell'ambito dello scambio di beni culturali con Muri-Gries/Sarnen del 1960. (hod)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0429
Carta · 242 ff. · 33.5 x 23.5 cm · Königsfelden · iniziato intorno al 1480 con aggiunte fino al 1530
Cartulario II del monastero di Königsfelden

Copie dei privilegi, ordinanze, fondazioni annuali e documenti dei secoli XIII fino al XVI concernenti i possedimenti del convento di Königsfelden. Originariamente organizzato in singoli fascicoli, in un secondo tempo rilegati insieme. Ordinati da una parte secondo la tipologia (privilegi), dall'altra secondo unità geografiche. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0429 Index
Carta · 10 ff. · 33 x 21 cm · Königsfelden · intorno al 1530
Indice del cartulario del convento di Königsfelden II

Indice alfabetico incompleto per soggetto, persone e luoghi del cartulario II di Königsfelden (StAAG AA/0429) redatto intorno al 1530 dal segretario del tesoriere bernese Eberhart von Rümlang, probabilmente sull'onda di una riforma della amministrazione all'epoca della Riforma, quando i conventi di Königsfelden vennero secolarizzati dall'amministratore vescovile. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0446
Carta · III + 136 ff. · 32 x 22 cm · Königsfelden · iniziato nel 1480 ca., aggiunte fino al 1530 ca.
Cartulario del convento di Königsfelden riguardante i possedimenti del convento a Waldshut

Copie e regesti di privilegi e documenti riguardanti i possedimenti del monastero di Königsfelden a Waldshut dal XIV al XVI secolo. Iniziato intorno al 1480, parallelamente alla realizzazione del cartulario II di Königsfelder (StAAG AA/0429), vi si trovano aggiunte fino al 1530 circa. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0447
Carta · 36 ff. · 31.5 x 22 cm · Königsfelden · iniziato intorno al 1480, aggiunte fino al 1530 ca.
Cartulario del convento di Königsfelden riguardante i diritti su Birmenstorf e i possedimenti del convento

Copie e regesti di privilegi e documenti riguardanti i diritti ed i possedimenti di Königsfelden a Birmenstorf dell'epoca dal 1400 fino al 1530. Iniziato intorno al 1480, parallelamente alla realizzazione del cartulario II di Königsfelder (StAAG AA/0429), vi si trovano aggiunte fino al 1530 ca. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0448
Carta · 132 ff. · 32.5 x 24 cm · Königsfelden · 1500-1550
Cartulario del convento di Königsfelden riguardante la corte (Meierhof) di Erlinsbach

Copie e regesti di privilegi e documenti riguardanti la corte (Meierhof) di Erlinsbach dell'epoca dal XIV fino al XVI secolo. Iniziato intorno al 1525 all'epoca della secolarizzazione del convento. La legatura in pergamena presenta una notazione quadrata. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0464
Carta · 190 ff. · 29.5 x 21.5 cm · Königsfelden · intorno al 1432, aggiunte fino al 1530
Inventario dei tributi del convento di Königsfelden

Primo inventario dei tributi rimasto del convento di Königsfelden con l'elenco delle imposte e di coloro che erano tenuti a pagarle. Iniziato all'epoca della badessa Elisabeth von Leiningen (prima del 1386 fino a dopo il 1456), sporadicamente integrato e continuato fino al 1530. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AA/0465
Carta · 141 ff. · 29 x 11 cm · Königsfelden · 1451-1457, aggiunte del 1458
Rotolo delle decime del convento di Königsfelden

Quaderni degli incanti delle decime del convento di Königsfelden, più tardi rilegati insieme. Ogni anno tra il 1451 ed il 1457 venne iniziato un quaderno da parte degli amministratori vescovili del convento delle clarisse, Niklaus Fricker e Ulrich Ambühl; aggiunte fino al 1458. (stt)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Aarau, Staatsarchiv Aargau, AG 2.38
Carta · 285 ff. · 21.5 x 14.5 cm · Hermetschwil · 1454
Otto von Passau, Die vierundzwanzig Alten

Gli insegnamenti di vita cristiana del francescano di Basilea Otto von Passau dal titolo «Die vierundzwanzig Alten» sono state una delle opere edificatrici più popolari in tedesco nel XV secolo. Sono sopravvissuti circa 170 manoscritti e frammenti. Molti provenivano da monasteri femminili o erano destinati a fratelli laici. L’esemplare tramandato dal monastero di Hermetschwil fu copiato da Sophie Schwarzmurer di Zurigo che ricoprì più tardi la carica di superiora. (gam)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Basel, Staatsarchiv Basel-Stadt, Klosterarchiv, Kartaus L
Carta · 380 ff. · 31 x 21.5 cm · certosa di Basilea · ca. 1430-1520
Liber benefactorum

Il Liber benefactorum, il libro dei benefattori della certosa di Basilea, è stato progressivamente copiato tra il 1430 e il 1520. La parte principale del manoscritto, un calendario creato all'inizio del XV secolo, contiene i nomi di oltre 800 benefattori. Il manoscritto è già concepito nella sua struttura di base come Liber benefactorum e ha stretti legami con un martirologio della certosa di Basilea (StABS, Klosterarchiv Kartaus N), che è stato scritto sotto il priorato di Heinrich Arnoldi. (pla)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Basel, Universitätsbibliothek, A II 29
Carta · 184 ff. · 29 x 21.5 cm · secondo quarto del XV sec.
Stanislaus de Znoyma (?), Simon de Tišnova, Petrus de Pulka: Tractatus varii contra Hussitas

Il manoscritto riunisce dei trattati contro gli ussiti dei teologi Stanislaus de Znoyma (-1414), Simon de Tišnova (1370-1432) e Petrus de Pulka (1370-1425). Nonostante il titolo finale del primo trattato indichi il 1431 come data di copia, l'intero codice è stato scritto nel corso del secondo quarto del XV secolo. La carta è filigranata. Una mano contemporanea al copista principale ha aggiunto all'inizio del volume un indice del contenuto e alla fine un elenco delle tesi ussite accompagnate dalle loro confutazioni. Questo stesso scriba chiude poi il ms. con una poesia che condanna il saccheggio dei soldati. Il codice era tra i libri del convento dei domenicani di Basilea. Rilegatura antica in pelle di scrofa, con impressioni a secco; originariamente incatenato e dotato di chiusura. Il contropiatto posteriore contiene un frammento di pergamena, mentre in quello anteriore vi era il frammento di un poema in francese. (mal)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Basel, Universitätsbibliothek, A VII 21
Carta · 67 ff. · 21 x 15 cm · certosa di Basilea · 1510 ca.
Statuti dei fratelli conversi dell’ordine certosino

Intorno al 1510 il certosino di Basilea Georg Carpentarius tradusse gli statuti dei fratelli laici del suo ordine dal latino al tedesco. Nella certosa di Basilea il testo è stato tramandato quale autografo del traduttore. Era conservato nella biblioteca dei conversi. (stu)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Basel, Universitätsbibliothek, A X 92
Carta · 236 ff. · 13.5-14 x 10.5 cm · prima metà del XV sec.
Manoscritto composito sulla Devotio moderna

Oltre al Rosarium Jesu et Mariae del certosino belga Jacobus van Gruitrode, il codice di piccolo formato proveniente dalla certosa di Basilea contiene lettere di due rappresentanti della Devotio Moderna – Florens Radewijns e Geert Groote – estratti della Bibbia e commenti, oltre a varie preghiere e diversi brevi e lunghi frammenti di contenuto diverso. (mue)

Online dal: 04.10.2018

Preview Page
Basel, Universitätsbibliothek, AR I 2
Carta · 70 ff. · 31.5 x 11 cm · certosa di Basilea · 1520 ca.
Georg Carpentarius: Registrum pro antiqua bibliotheca cartusiae Basiliensis

Intorno al 1520 Georg Carpentarius, allora bibliotecario della certosa di Basilea, redasse un catalogo per collocazione della biblioteca. Il catalogo è costituito da due volumi, uno per ciascuna delle due sale della Bibliotheca antiqua (AR I 2) e della Bibliotheca nova (AR I 3)l catalogo della Bibliotheca antiqua è preceduto dal cosiddetto «Informatorium bibliothecarii», una guida per il bibliotecario, che lo istruisce nella sua attività, tra le quali la catalogazione, la cura dei libri e del fondo librario. Rilegato all’inizio vi è inoltre un elenco di libri che la certosa di Basilea donò nel 1526 a quella di Ittingen. (stu)

Online dal: 04.10.2018

Documenti: 62, Mostrati: 1 - 20