Scegli una biblioteca virtuale o collezione

Luogo, Biblioteca Manoscritti
Tutte le biblioteche e collezioni1189
Sion/Sitten, Archives du Chapitre/Kapitelsarchiv 5
Fribourg/Freiburg, Archives de l'Etat de Fribourg/Staatsarchiv Freiburg 13
Sion/Sitten, Archives de l'Etat du Valais/Staatsarchiv Wallis 1
Bern, Burgerbibliothek 31
Porrentruy, Bibliothèque cantonale jurassienne 19
Fribourg/Freiburg, Bibliothèque cantonale et universitaire/Kantons- und Universitätsbibliothek 16
Lausanne, Bibliothèque cantonale et universitaire de Lausanne 4
Genève, Bibliothèque de Genève 48
Engelberg, Stiftsbibliothek 56
Sarnen, Benediktinerkollegium 10
Neuchâtel, Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel 7
Trogen, Kantonsbibliothek Appenzell Ausserrhoden 12
St. Gallen, Stiftsbibliothek 537
Dalpe, Archivio parrocchiale 1
Solothurn, Domschatz der St.-Ursen-Kathedrale 3
Schlatt, Eisenbibliothek 1
Fribourg/Freiburg, Couvent des Cordeliers/Franziskanerkloster 13
Cologny, Fondation Martin Bodmer 118
Flawil, Gemeinde Flawil 2
Wil, Dominikanerinnenkloster St. Katharina 12
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek 13
Frauenfeld, Kantonsbibliothek Thurgau 16
Sion/Sitten, Médiathèque du Valais 2
Orselina, Convento della Madonna del Sasso 4
Luzern, Provinzarchiv Schweizer Kapuziner Luzern 1
Aarau, Staatsarchiv Aargau 6
Beromünster, Stiftskirche St. Michael 4
Einsiedeln, Stiftsbibliothek 68
Schaffhausen, Stadtbibliothek 16
Zürich, Schweizerisches Nationalmuseum 5
St. Gallen, Stiftsarchiv (Abtei Pfäfers) 10
Bremgarten, Stadtarchiv Bremgarten 1
Sarnen, Staatsarchiv Obwalden 1
Schaffhausen, Staatsarchiv 5
Torre, Archivio parrocchiale 2
Basel, Universitätsbibliothek 15
Utopia, armarium codicum bibliophilorum 14
St. Gallen, Kantonsbibliothek, Vadianische Sammlung 18
Solothurn, Zentralbibliothek 10
Zürich, Zentralbibliothek 46
Luzern, Zentral- und Hochschulbibliothek 15
Zofingen, Stadtbibliothek 2

Manoscritti svizzeri all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Germania Überlingen, Leopold-Sophien-Bibliothek 2
Austria St. Paul in Kärnten, Stiftsbibliothek St. Paul im Lavanttal 1

Parti di manoscritti all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Francia Paris, Bibliothèque nationale de France 1
Stati Uniti Cleveland, The Cleveland Museum of Art 1
Russia St. Petersburg, National Library of Russia 1
    Numero di manoscritti per pagina: 20 50 100 tutti

Numero di manoscritti: 1189, mostrati: 861 – 880

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 412

Pergamena · 782 pp. · 20.5 x 15.5 cm · San Gallo · sec. XIII

Matutinale del sec. XIII dal monastero di S. Gallo

Breviario con le letture notturne per il Mattutino (lectiones matutinales) per la preghiera delle ore dei monaci di S. Gallo. Contiene le letture De tempore (per le feste solenni di Natale, Pasqua e Pentecoste, iniziando con la prima domenica di Avvento), e le letture De sanctis (per le feste dei santi). (smu)

Online dal: 19.12.2011

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 413

Pergamena · 702 pp. · 25.8 x 17.5 cm · San Gallo · secondo quarto del sec. XI

Breviario (sezione invernale)

Sezione invernale (dalla prima domenica d'Avvento al Sabato santo) di un breviario scritto nel monastero di San Gallo tra il 1034 e il 1047, con letture e canti per la liturgia delle ore dei monaci; vi si trovano aggiunte riconducibili a un lasso di tempo che si estende fino al XIV secolo. È uno dei più antichi breviari di San Gallo esistenti, ed è preceduto da un calendario e da tavole per il computo. La sezione estiva corrispondente è tràdita dal codice Sang. 387. (smu)

Online dal: 24.05.2007

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 414

Pergamena · 666 pp. · 27.0 x 20.0 cm · San Gallo · verso il 1030, (aggiunte fino al XIV secolo)

Breviario (sezione invernale)

Sezione invernale (dalla prima domenica d'Avvento al Sabato santo) di un breviario per la liturgia delle ore dei monaci scritto intorno al 1030 e comprendente aggiunte riconducibili al periodo successivo, fino al secolo XIV. Il codice contiene anche, a corredo di un ampio lezionario ed antifonario, un calendario e tavole computistiche. È uno dei più antichi breviari di San Gallo esistenti. (smu)

Online dal: 24.05.2007

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 422

Pergamena · 248 pp. · 26.8 x 18 cm · S. Gallo · prima metà del sec. IX

Lezionario e omiliario sangallese

Lezionario e omiliario per il periodo dalla Pentecoste fino all'ultima domenica dopo la Pentecoste, scritto accuratamente da varie mani nelle prima metà del sec. IX nel monastero di S. Gallo. (smu)

Online dal: 20.12.2012

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 423

Pergamena · 440 pp. · 27 x 20.5 cm · San Gallo · sec. X

Lectionarium homiliarum

Lectionarium officii estivo con le letture per la preghiera del coro; scritto nel sec. X nell’abbazia di S. Gallo. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 424

Pergamena · 636 pp. · 29-29.5 x 21 cm · San Gallo · metà del sec. IX

Expositio libri comitis

Contiene una copia parzialmente completa della „Expositio libri comitis“ e un’interpretazione delle letture delle Epistole e dei Vangeli per tutto l’anno litugico, compilati da Smaragdo, monaco benedettino di St. Mihiel presso Verdun († intorno all’840); scritto intorno alla metà del sec. IX presso l’abbazia di S. Gallo. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 425

Pergamena · 181 pp. · 29.8 x 20.8 cm · San Gallo (?) · sec. X - XI

Lectionarium homiliarum

Lezionario per il periodo da Natale alla seconda domenica di Quaresima contenente 32 omelie (sermoni) per le domeniche ed i giorni di festa, composte per la maggior parte da Padri della Chiesa (tra gli altri Ambrogio, Agostino, Beda il Venerabile, Fulgenzio, Leone Magno); scritto probabilmente nell’abbazia di S. Gallo nel X o all’inizio dell’XI secolo. Il nome di un copista, „Egilolfus“ si trova aggiunto in un secondo tempo alla pagina 85. Le prime carte del manoscritto sono in parte rovinate ed hanno subito dei danni a causa dell’umidità. Il ms., mutilo, si interrompe a pagina 177, col testo del Trattato 97 di Leone Magno. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 426

Pergamena · 290 pp. · 28-28.5 x 18 cm · sec. IX

Liber scintillarum

Copia del „Liber scintillarum“, compilato intorno al 730 dal monaco Defensor di Ligugé (presso Poitiers), scritta nel sec. IX non nel monastero di S. Gallo. Il „Liber scintillarum“, composto di 81 capitoli, è un florilegio di sentenze e proverbi su Dio e dei Santi, tratti dalla Bibbia e dagli scritti dei Padri della Chiesa. Nella parte finale frammenti di letture (Lectiones) per la Liturgia delle Ore dei monaci e di sentenze. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 428

Pergamena · 338 pp. · 33.5 x 24.2 cm · Abbazia di S. Gallo · sec. XI/XII

Lectiones nocturnales

Lezionario. La prima parte, scritta nel sec. XI, contiene le letture per i notturni del mattutino (per tutto l’anno liturgico, iniziando dalla prima di avvento; prima de tempore, poi de sanctis. Le letture dai vangeli sono solo accennate da brevi incipit del testo e sono completate da omelie tratte principalmente dai padri della Chiesa (tra questi Origene, Beda il Venerabile, Gregorio Magno). Da p. 184 una seconda parte, scritta nel sec. XII, contiene letture dal Vecchio e Nuovo Testamento per i giorni feriali e festivi per tutto l’anno. Nel manoscritto vi sono alcune iniziali su varie linee, tra le quali una figurata a p. 12 con un essere fantastico animale. (sno)

Online dal: 13.12.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 430

Pergamena · 635 pp. · 43.5 x 33 cm · San Gallo · terzo quarto del sec. IX

Omeliario (sezione invernale)

Contiene 105 sermoni, dalla prima domenica d'Avvento (fine novembre/inizi dicembre) al giorno dell'Annunciazione (25 marzo). (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 431

Pergamena · 322 pp. · 43 x 32 cm · San Gallo · terzo quarto del sec. IX

Omeliario (sezione invernale)

Contiene 60 sermoni per la Quaresima e la Settimana santa. (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 432

Pergamena · 542 pp. · 43 x 30 cm · San Gallo · secondo quarto del IX secolo

Omeliario (sezione estiva)

Contiene 146 sermoni per il periodo compreso tra la Pasqua e l'ultima domenica dopo la Pentecoste. (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 433

Pergamena · 706 pp. · 41 x 30 cm · San Gallo · terzo quarto del sec. IX

Omeliario (Proprium de sanctis)

Sontuoso esemplare, con numerose iniziali di eccezionale valore e finemente eseguite; eccellente anche l'immagine di dedica (S. Agostino). Vi sono tràditi principalmente sermoni per importanti festività di santi. (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 434

Pergamena · 340 pp. · 41 x 31 cm · San Gallo · terzo quarto del sec. IX

Omeliario (sezione estiva, domeniche dopo la Pentecoste)

Contiene sermoni per le domeniche dopo la Pentecoste. (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 435

Pergamena · 588 pp. · 36.5-37 x 27.5 cm · Chelles (Parigi) · intorno all’810

Expositio libri comitis

Contiene una copia parzialmente completa della „Expositio liber comitis“ e un’interpretazione delle letture delle Epistole e dei Vangeli per tutto l’anno liturgico, compilati da Smaragdo, monaco benedettino di St. Mihiel presso Verdun († intorno all’840). La trascrizione, che proviene dal monastero di Chelles presso Parigi e che risale all’epoca intorno all’810, è la più antica che si sia conservata. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 437

Pergamena · 295 (296) pp. · 37 x 25.5 cm · Ittingen · prima metà del sec. XIII

Lezionario per il mattutino e antifonario

Il codice, scritto nel sec. XIII, contiene un lezionario del mattutino per le feste dei santi ed un antifonario per tutto l’anno liturgico. L’antifonario porta il titolo In nomine domini incipiunt antiphone secundum morem Marbacensis ecclesie. Tuttavia non si tratta probabilmente di un manoscritto dal monastero riformato di Marbach in Alsazia. In base agli offici, che indicano un collegamento con S. Gallo, è piuttosto da supporre una origine nel monastero di canonici regolari di S. Lorenzo di Ittingen, che era di propietà del monastero di S. Gallo, ma che seguiva le Consuetudines di Marbach. Il foglio di guardia anteriore (p. 2/1) contiene una grande parte dell’officio di Gallo, probabilmente da un manoscritto del sec. X/XI. Vi sono trascritte sia le letture che i canti (questi ultimi con neumi). La successione dei responsori e delle antifone non corrisponde a quella nell’antifonario di Hartker, Cod. Sang. 391. (sno)

Online dal: 20.12.2012

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 438

Pergamena · 193 ff. · 34.3-34.7 x 25.2-25.5 cm · seconda metà del XV secolo (1463-1491?)

Salterio con antifone e inni, innario

Il manoscritto venne probabilmente allestito su incarico dell'abate di S. Gallo Ulrich Rösch (1463-1491). La parte principale è costituita da un salterio con i salmi nella successione biblica e alcune rubriche liturgiche, antifone (in parte solo con l'Initium) e inni; seguono il Pater noster, il Credo, cantica biblici, il Te Deum, una litania e altri cantica. La parte finale, dal fol. 135v, è costituita da un innario che contiene anche una sequenza (Cantemus cuncti melodum). Antifone e inni sono corredati da melodie con notazione gregoriana di tipo tedesco ("Hufnagelnotation") su 4 o 5 linee. Testimoniano l'uso intensivo del manoscritto la presenza di numerose rasure e aggiunte, così come altre tracce di uso. Su alcune pagine è presente una decorazione costituita da iniziali con tralci, una iniziale figurata si trova al fol. 1v (uomo in combattimento con draghi e uccelli rapaci). (sno)

Online dal: 07.10.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 440

Pergamena · 235 ff. pp. · 42.3 x 32.5-33.5 cm · 1467

Salterio con antifone e inni, innario

Il manoscritto è stato allestito su incarico dell'abate di S. Gallo Ulrich Rösch (1463-1491) (datazione al f. 227r: 1467). Per quanto riguarda il contenuto corrisponde ampiamente al Cod. Sang. 438: ad un salterio con i salmi nella successione biblica così come alcune rubriche liturgiche, alle antifone (in parte con Initium), e agli inni fanno seguito dal f. 148v dei cantica e dal f. 172v un innario. Antifone e inni sono corredati da melodie con notazione gregoriana di tipo tedesco ("Hufnagelnotation") su 4 o 5 linee. Testimoniano l'uso intensivo del manoscritto la presenza di numerose rasure (talvolta su varie pagine) e aggiunte, così come altre tracce di uso. Su alcune pagine è presente una decorazione costituita da iniziali con tralci, un'iniziale figurata si trova al f. 109v (David con l'arpa). (sno)

Online dal: 07.10.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 442

Pergamena · 159 pp. · 18.2 x 13.2 cm · monastero di S. Gallo (p. Heinrich Keller) · intorno al 1555

Rituale dal monastero riformato di S. Gallo

Rituale per l'uso personale del principe-vescovo di S. Gallo Diethelm (1530-1564; cfr. il suo stemma a p. 8 e il timbro per la sua biblioteca privata a p. 7), scritto dal monaco di S. Gallo Heinrich Keller (1518-1567) ed illustrato da un miniatore sconosciuto della regione del lago di Costanza intorno al 1555. Il medesimo miniatore ha decorato contemporaneamente anche i manoscritti di S. Gallo Cod. Sang. 357 e Cod. Sang. 439. Nel codice, di formato ridotto, si trovano testi liturgici sulla somministrazione del sacramento del battesimo (pp. 9-107), sulla riammissione della donna nella cerchia dei credenti dopo un parto (pp. 107-114), sulla celebrazione del matrimonio (p. 114-141) e sulla distribuzione del vino il 16 ottobre, giorno della festa di Gallo, fondatore di S. Gallo (p. 144a-154). (smu)

Online dal: 23.09.2014

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 443

Pergamena · 86 pp. · 21-22 x 16.5 cm · monastero di S. Gallo · XV secolo e 1563

Rituale; Prologhi alle composizioni per più voci di Manfredi Barbarini Lupo nei Cod. Sang. 542 e 543

Il manoscritto, composto di due parti, contiene nella prima parte (pp. 3-26) un rituale del sec. XV con indicazioni per la visita agli ammalati, l'accompagnamento ai morenti e la sepoltura (si interrompe a p. 26 con la preghiera davanti alla bara). La seconda parte (pp. 27-86) è composta da due discorsi in difesa della musica a più voci redatti dal monaco di S. Gallo Mauritius Enck (†1575) su incarico dell'abate Diethelm Blarer (1530-1564). Sono stati pensati quali prologhi alle composizioni per più voci di Manfredi Barbarini Lupo contenuti nei Cod. Sang. 542 e 543. Enck difende la musica a più voci dalle diffuse critiche, per esempio quella di una presunta lascivia e postula quale forma ideale della musica religiosa una combinazione tra il corale quale fondamento e musica figurata quale decorazione. In questo modo egli descrive esattamente le composizioni di Barbarini Lupo. Alla fine del primo discorso (p. 47-48) Enck ricorda gli artisti coinvolti nella realizzazione dei Cod. Sang. 542 e 543 e lo spazio temporale del loro lavoro sui manoscritti (dal 1561 al 1563). (sno)

Online dal: 23.09.2014
Home Informazioni News Contatti Tutela dei dati © 2014 e-codices