Scegli una biblioteca virtuale o collezione

Luogo, Biblioteca Manoscritti
Tutte le biblioteche e collezioni1114
Sion/Sitten, Archives du Chapitre/Kapitelsarchiv 5
Fribourg/Freiburg, Archives de l'Etat de Fribourg/Staatsarchiv Freiburg 11
Sion/Sitten, Archives de l'Etat du Valais/Staatsarchiv Wallis 1
Bern, Burgerbibliothek 23
Porrentruy, Bibliothèque cantonale jurassienne 12
Fribourg/Freiburg, Bibliothèque cantonale et universitaire/Kantons- und Universitätsbibliothek 16
Lausanne, Bibliothèque cantonale et universitaire de Lausanne 4
Genève, Bibliothèque de Genève 40
Engelberg, Stiftsbibliothek 55
Sarnen, Benediktinerkollegium 10
Neuchâtel, Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel 7
Cologny, Fondation Martin Bodmer 116
Trogen, Kantonsbibliothek Appenzell Ausserrhoden 12
St. Gallen, Stiftsbibliothek 504
Solothurn, Domschatz der St.-Ursen-Kathedrale 3
Schlatt, Eisenbibliothek 1
Fribourg/Freiburg, Couvent des Cordeliers/Franziskanerkloster 11
Wil, Dominikanerinnenkloster St. Katharina 12
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek 13
Frauenfeld, Kantonsbibliothek Thurgau 16
Sion/Sitten, Médiathèque du Valais 2
Orselina, Convento della Madonna del Sasso 4
Luzern, Provinzarchiv Schweizer Kapuziner Luzern 1
Aarau, Staatsarchiv Aargau 6
Beromünster, Stiftskirche St. Michael 2
Einsiedeln, Stiftsbibliothek 65
Schaffhausen, Stadtbibliothek 16
Zürich, Schweizerisches Nationalmuseum 4
St. Gallen, Stiftsarchiv (Abtei Pfäfers) 10
Bremgarten, Stadtarchiv Bremgarten 1
Sarnen, Staatsarchiv Obwalden 1
Schaffhausen, Staatsarchiv 5
Torre, Archivio parrocchiale 2
Basel, Universitätsbibliothek 15
Utopia, armarium codicum bibliophilorum 14
St. Gallen, Kantonsbibliothek, Vadianische Sammlung 18
Solothurn, Zentralbibliothek 10
Zürich, Zentralbibliothek 46
Luzern, Zentral- und Hochschulbibliothek 12
Zofingen, Stadtbibliothek 2

Manoscritti svizzeri all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Germania Überlingen, Leopold-Sophien-Bibliothek 2
Austria St. Paul in Kärnten, Stiftsbibliothek St. Paul im Lavanttal 1

Parti di manoscritti all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Francia Paris, Bibliothèque nationale de France 1
Stati Uniti Cleveland, The Cleveland Museum of Art 1
Russia St. Petersburg, National Library of Russia 1
    Numero di manoscritti per pagina: 20 50 100 tutti

Numero di manoscritti: 1114, mostrati: 881 – 900

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 575

Pergamena · 172 pp. · 33.5-34.5 x 24.5-27.5 cm · San Gallo · sec. IX

Johannes Cassianus, Collationes patrum XVII-XXIV

Terza parte dell’opera “Sermoni e testimonianze dei padri” (Collationes patrum XVII-XXIV) di Giovanni Cassiano († c. 435). Copia realizzata a San Gallo nella prima metà del IX secolo. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 576

Pergamena · 158 pp. · 33.5-34.5 x 24.5-27.5 cm · San Gallo · sec. IX

Giovanni Cassiano, “Sermoni e testimonianze dei padri”

Seconda parte dell’opera “Sermoni e testimonianze dei padri” (Collationes patrum XI-XVII), di Giovanni Cassiano († c. 435). Copia realizzata a San Gallo nella prima metà del IX secolo. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 577

Pergamena · 754 pp. · 34.5 x 26 cm · San Gallo · sec. IX/X

«Passionarium novum» di San Gallo: vite dei primi santi cristiani, di santi germanici e carolingii

Il «Passionarium novum» di San Gallo. Manoscritto di grande formato trascritto nell'abbazia di San Gallo nei secoli IX-X. Contiene vite dei primi santi cristiani, di santi germanici e carolingii; contiene anche, nella più antica versione esistente, le vite dei santi Meinrado, Odilia, Ilario, Trudperto, Verena, Leodegaro e Pirminio. (smu)

Online dal: 31.07.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 578

Pergamena · 294 pp. · 34/35 x 25/26 cm · San Gallo · intorno al 900

Vita Gregorii M.

Copia della biografia di s. Gregorio I papa nella versione di Giovanni Diacono (825-880/882); scritta nell’abbazia di S. Gallo intorno al 900. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 579

Pergamena · 325 pp. · 29.5 x 21.5 cm · San Gallo · sec. IX

Vitae sanctorum. Dicta Martini ep. ad Polemium ep. Homiliae s. Caesarii.

Manoscritto composito del sec. IX scritto nell’abbazia di S. Gallo. Contiene tra gli altri le vite dei padri del deserto Antonio (composta da Atanasio), Paolo, Ilarione e Malco (tutte composte da Gerolamo), 12 omelie di Cesario di Arles, altri trattati suoi e di uno Pseudo-Cesario nonché le Dicta di Martino di Braga a Polemio dal titolo „De correctione rusticorum“. Il manoscritto contiene un gran numero di prove di penna, tra le quali due versi sull’alfabeto („Adnexique globum…“ e „Ferunt ophyr…“) e una formula del copista Scribere discce puer(smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 586

Carta · II + 494 + II pp. · 21.5-22 x 15-15.5 cm · San Gallo · sec. XV

Vite di santi sangallesi; "Sprüche der Altväter"

Versione tedesca delle vite dei santi sangallesi Gallo, Magno, Otmaro e Wiborada. Vi si trovano ritratti a colori dei santi Wiborada e Otmaro (quest’ultimo è stato dipinto in un punto sbagliato del manoscritto; i ritratti di Gallo e Magno sono andati perduti). Il manoscritto contiene inoltre, in traduzione tedesca, lo “Sprüche der Altväter” e alcuni brevi testi religiosi per un convento femminile, dei quali fu copista e traduttore il monaco riformatore Friedrich Kölner (o Colner), proveniente dall’abbazia di Hersfel in Assia e attivo all’abbazia sangallese tra il 1430 e il 1436. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 590

Carta · 3 + 346 ff. · 21 x 14.5 cm · San Gallo · 1522

Hans Conrad Haller, vita di Notkero Balbulo di San Gallo; orazioni in tedesco

La più antica versione tedesca della vita di Notkero Balbulo di San Gallo († 912), trascritta nel 1522 dal conventuale sangallese Hans Conrad Haller (1486/90-1525) per i benedettini dell’abbazia di Saint-Georges, a nord di San Gallo. Manoscritto ornato con iniziali e bordature. Seguono, dopo la vita, orazioni in tedesco e una traduzione tedesca (“Von der geistlichen Ritterschaft der Mönche”) del trattato Exhortationes ad monachos, opera dell’abate di Sponheim Giovanni Tritemio (1462-1516). (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 602

Carta · 522 pp. · 28.5 x 20.5 cm · San Gallo · 1451-1460

Vite di santi germanici

Leggendario di San Gallo. Contiene, tra le altre, le biografie in tedesco dei santi sangallesi Gallo, Magno, Otmaro e Viborada, illustrate con 142 vivide miniature. (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 603

Carta · 691 pp. · 27 x 20 cm · S. Gallo, convento delle domenicane di S. Caterina · seconda metà del sec. XV e 1493

Manoscritto miscellaneo

Codice miscellaneo del XV secolo proveniente dal monastero domenicano di S. Caterina, a San Gallo. Risultante dall’assemblamento di cinque fascicoli, il codice – in tedesco –, tramanda un trattato sulla Passione di Cristo ("Vierzig Myrrhenbüschel vom Leiden Christi"), la storia della fondazione del monastero domenicano di St. Katharinental, nei pressi di Diessenhofen, il “Diessenhofener Schwesternbuch” and il “Tösser Schwesternbuch”, le leggende dei santi Elisabetta e Margherita d’Ungheria, Ida di Toggenburg e Ludovico di Tolosa. Contiene anche un breve estratto tratto dal “Liber specialis gratiae” di Matilde di Hackeborn in traduzione tedesca. (fas)

Online dal: 12.12.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 604

Carta · A,B + II + 241 + Y,Z pp. · 27.5 x 21 cm · Sciaffusa, Ognissanti (?) · XIV sec.

Manoscritto miscellaneo con testi in tedesco contenente il libro dei benefattori del monastero di Ognissanti a Sciaffusa

Questo manoscritto, allestito probabilmente nel monastero di Ognissanti a Sciaffusa, contiene, accanto a numerosi brevi testi, talvolta inseriti in un secondo tempo, molte vite di santi in tedesco (Maurizio e la legione tebana, Maria Maddalena, Elisabetta d'Ungheria), testi di meditazione (per il Giovedì Santo, la Passione di Cristo, lo Steinbuch di un certo Volmar) e il libro dei benefattori del monastero di Ognissanti. Quest’ultimo è una versione libera della leggenda della fondazione del monastero sul Reno redatta in latino nel XII sec. Con la tecnica dello sbalzo un artista ha inciso nei due piatti della coperta le figure centrali della leggenda della fondazione del monastero (probabilmente Benedetto, Eberhard di Nellenburg, Burkhard di Nellenburg, Guglielmo di Hirsau?). A p. 204 vi sono dei disegni a penna dei santi Benedetto e Bernardo. Il manoscritto giunse in un momento non meglio precisato in possesso del dotto glaronese Egidio Tschudi e venne acquistato con la sua eredità dal monastero di S. Gallo nel febbraio 1768. (smu)

Online dal: 13.12.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 609

Carta · 441 pp. · 32/33 x 22 cm · metà del XVI sec.

Miscellanea di Egidio Tschudi con la trascrizione dell'urbario della Rezia curiense della metà del sec. IX

Miscellanea dall'eredità dell'umanista glaronese Egidio Tschudi (1505-1572), composto da 12 singoli plichi riuniti con una legatura negli anni seguenti all'acquisizione da parte del monastero di S. Gallo avvenuta nel 1768. Il volume, per la più parte scritto da Tschudi, contiene tra gli altri liste di vescovi e altri detentori di cariche importanti nelle diocesi di Costanza, Strasburgo, Basilea e Coira, documenti relativi alla storia dei monasteri di S. Gallo, Einsiedeln, Muri, Pfäfers, Engelberg ed i rispettivi abati, una trascrizione in tedesco della vita di S. Mainrado, trascrizioni di documenti di alcuni monasteri della Germania meridionale e - quale testo più importante - l'unica testimonianza che ci sia giunta di estratti dell'urbario della Rezia curiense scritto nella prima metà del sec. IX. L'originale, che non fu nemmeno a disposizione di Tschudi, non è conservato. Al suo posto egli copiò una versione incompleta del sec. X fino al XII. (smu)

Online dal: 20.12.2012

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 610

Carta · 521 pp. · 29 x 20.5 cm · 1452-1459

Testi computistici e tabelle; Vite di santi e di martiri; Casus sancti Galli, ecc.

Le due parti principali del manoscritto sono costituite dalle vite dei santi di S. Gallo (Gallo, Otmaro, Wiborada e Notkero Balbulo), degli apostoli, dei primi santi cristiani e dei martiri, così come la cronaca del monastero di S. Gallo – dal Casus sancti Galli di Ratperto fino alla Continuatio di Corrado di Fabaria (1204-1234). I testi riguardanti la storia del monastero sono in parte corredati da dettagliate e critiche note marginali del riformatore sangallese Vadiano. Inoltre il codice contiene notizie cronachistiche su S. Gallo e la Svizzera (XIV-XV sec.), il testo Reise in das Heilige Land di Steffan Kapfman e testi di computistica, medicina, astronomia e teologia. Su due pagine rimaste libere (pp. 324-325) il bibliotecario dell’abbazia di S. Gallo Ildefonso von Arx ha scritto nel 1824 quattro ricette su come rendere di nuovo leggibili delle scritture sbiadite. (sno)

Online dal: 22.06.2010

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 613

Pergamena · 376 pp. · 28 x 19 cm · S. Gallo · 1526

Codex Gaisbergianus

Il manoscritto, che prende il nome dal suo committente, l’abate Franz Gaisberg (abate dal 1504 al 1529), contiene vari testi a carattere storico e agiografico: una storia degli abati di S. Gallo con i relativi blasoni, epitaffi di abati e monaci sangallesi, la storia dell’abbazia di S. Gallo (Casus sancti Galli) relativa agli anni 1200-1232 di Corrado di Fabaria, la Vita di Notkero Balbulo († 912) di autore anonimo comprendente una copia del suo processo di beatificazione del 1513, e le leggende dei santi Costanzo, Miniato e Rocco. Il codice è stato scritto dal calligrafo e organista del duomo di S. Gallo Fridolino Sicher (1490-1546). (sno)

Online dal: 31.03.2011

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 614

Pergamena · 338 ff. · 22.5 x 16-16.5 cm · San Gallo (in parte) · sec. IX-XII

Sermoni dei Padri della Chiesa - Casus Sancti Galli (Ratperto) - Canoni dello Pseudo-Remedio - Ordines Romani - Bernoldo di Costanza, Micrologus

Codice miscellaneo trascritto nel monastero di San Gallo. Tramanda una copia databile all’incirca all’anno 900 dei Casus Sancti Galli del monaco Ratperto, la versione più antica ad oggi conosciuta. Seguono testi più lunghi, trascritti tra il IX e il XIII secolo, contenenti sermoni dei primi Padri della Chiesa, un registro degli abati di San Gallo dal VII al XIII secolo, inni, estratti della Collectio canonum dello Pseudo-Remedio, il Micrologus di Bernoldo di Costanza. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 615

Pergamena · 360 pp. · 16 x 10.5 cm · San Gallo · sec. XII-XIII

Trascrizioni dei "Casus sancti Galli" di Ratperto, Eccardo IV e di continuatori anonimi

Contiene la più antica copia esistente della cronaca abbaziale "Casus Sancti Galli" del monaco sangallese Eccardo IV (ca. 980 – ca. 1060), nonché copie dei "Casus Sancti Galli" del monaco Ratperto e il testimone principale della continuazione anonima di tale cronaca abbaziale ("Continuatio Casuum Sancti Galli"). (smu)

Online dal: 12.06.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 620

Pergamena · 3-331 pp. · 37/38 x 25/26 cm · San Gallo (?) · sec. XIII

Dal martirologio di Notkero I e Adone . Pietro Comestore, Historia scholastica . Canones apostolorum et conciliorum ∙ Ivo di Chartres, Panormia ∙ Paolo Diacono, Storia dei Longobardi ∙ Robertus Monachus (Roberto di Reims), Historia Hierosolymitana ∙ Estratti dalla cronaca dei papi e degli imperatori di Martino di Troppau

Manoscritto composito del sec. XIII composto di otto parti: 1) estratti dai martirologi del monaco di S. Gallo Notkero Balbulo e di Adone di Vienne (pp. 3-10), 2) copia della Historia Scholastica di Pietro Comestore fino circa a metà (pp. 11-234), 3) i Canones apostolorum et conciliorum prolati per Clementem papam in un fascicolo di formato minore e di altra mano (pp. 235-252), 4) estratti dall'opera Panormia di Ivo di Chartres (pp. 246b-252b), 5) la Historia Langobardorum di Pietro Diacono con gli annessi di Andrea da Bergamo (pp. 253a-272b), 6) la Historia Hierosolymitana di Roberto Monachus Remigiensis (pp. 273a-313a), 7) delle appendici sulla storia del diritto, sullo scisma della chiesa di Utrecht e sulla morte di Corrado III (p. 313), 8) estratti dalla Chronica pontificum et imperatorum, ab Hadriano usque ad Constantinum di Martino di Troppau (Martinus Polonus; pp. 314-330). (dor)

Online dal: 13.12.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 621

Pergamena · 356 pp. · 34.5 x 26 cm · San Gallo · prima dell'883 e sec. IX

Historiarum adversum paganos libri VII

Copia sangallese del IX secolo dell'opera storica di Paolo Orosio (da Adamo all'anno 417), corredata nel secolo XI di numerose glosse e di alcune mappe dal monaco Eccardo IV. (smu)

Online dal: 14.09.2005

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 622

Pergamena · IV + 517 ff. · 28.5 x 23 cm · Lisieux (?) · sec. IX

Freculfo di Lisieux, storia universale

La storia universale carolingia del vescovo Freculfo di Lisieux nella copia più antica che sia tramandata, databile agli anni 825/830. Composta nello scrittorio di Lisieux, era già San Gallo negli anni 850/860. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 623

Pergamena · A-D + 212 + W-Z pp. · 30 x 21.5/22 cm · S. Gallo (?) · sec. IX

Pompeo Trogo / Giuniano Giustino, Historia

Copia dell’epitome di Giuniano Giustino dalla perduta storia del mondo „Historiae Philippicae“) dello storico romano Pompeo Trogo; scritto nel sec. IX probabilmente nelll’abbazia di S. Gallo. Alla fine del testo si legge il famoso verso del copista in antico tedesco: Chumo kiscreib filo chumor kipeit. (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 625

Pergamena · 340 pp. · 25 x 19.5 cm · Dürnstein · 1454

"Romanzo di Alessandro"

Copia del "Romanzo di Alessandro" di Johannes Hartlieb (1468), medico, traduttore e poeta monacense. Si tratta dell'esemplare che Hartlieb nel 1454 commissionò per la trascrizione in scrittura bastarda al calligrafo Johannes Frauendorfer di Thierenstein per il principe Albrecht III di Baviera (1451-1460) e per la sua sposa Anna di Braunschweig. Il manoscritto è illustrato con 45 iniziali a colori, di grandezza variabile da sei a tredici linee, probabilmente della mano del miniatore bavarese Hans Rot, con un gran numero di file di foglie di acanto, semplici o in meandro, tra le quali scorrazzano diversi animali e si lasciano ben riconoscere dei fiori locali. Il "Romanzo di Alessandro" fu fino nel 1500 uno dei più celebri romanzi in prosa in lingua tedesca. (smu)

Online dal: 31.07.2009
Home Informazioni News Contatti Tutela dei dati © 2014 e-codices