Scegli una biblioteca virtuale o collezione

Luogo, Biblioteca Manoscritti
Tutte le biblioteche e collezioni1189
Sion/Sitten, Archives du Chapitre/Kapitelsarchiv 5
Fribourg/Freiburg, Archives de l'Etat de Fribourg/Staatsarchiv Freiburg 13
Sion/Sitten, Archives de l'Etat du Valais/Staatsarchiv Wallis 1
Bern, Burgerbibliothek 31
Porrentruy, Bibliothèque cantonale jurassienne 19
Fribourg/Freiburg, Bibliothèque cantonale et universitaire/Kantons- und Universitätsbibliothek 16
Lausanne, Bibliothèque cantonale et universitaire de Lausanne 4
Genève, Bibliothèque de Genève 48
Engelberg, Stiftsbibliothek 56
Sarnen, Benediktinerkollegium 10
Neuchâtel, Bibliothèque publique et universitaire de Neuchâtel 7
Trogen, Kantonsbibliothek Appenzell Ausserrhoden 12
St. Gallen, Stiftsbibliothek 537
Dalpe, Archivio parrocchiale 1
Solothurn, Domschatz der St.-Ursen-Kathedrale 3
Schlatt, Eisenbibliothek 1
Fribourg/Freiburg, Couvent des Cordeliers/Franziskanerkloster 13
Cologny, Fondation Martin Bodmer 118
Flawil, Gemeinde Flawil 2
Wil, Dominikanerinnenkloster St. Katharina 12
Aarau, Aargauer Kantonsbibliothek 13
Frauenfeld, Kantonsbibliothek Thurgau 16
Sion/Sitten, Médiathèque du Valais 2
Orselina, Convento della Madonna del Sasso 4
Luzern, Provinzarchiv Schweizer Kapuziner Luzern 1
Aarau, Staatsarchiv Aargau 6
Beromünster, Stiftskirche St. Michael 4
Einsiedeln, Stiftsbibliothek 68
Schaffhausen, Stadtbibliothek 16
Zürich, Schweizerisches Nationalmuseum 5
St. Gallen, Stiftsarchiv (Abtei Pfäfers) 10
Bremgarten, Stadtarchiv Bremgarten 1
Sarnen, Staatsarchiv Obwalden 1
Schaffhausen, Staatsarchiv 5
Torre, Archivio parrocchiale 2
Basel, Universitätsbibliothek 15
Utopia, armarium codicum bibliophilorum 14
St. Gallen, Kantonsbibliothek, Vadianische Sammlung 18
Solothurn, Zentralbibliothek 10
Zürich, Zentralbibliothek 46
Luzern, Zentral- und Hochschulbibliothek 15
Zofingen, Stadtbibliothek 2

Manoscritti svizzeri all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Germania Überlingen, Leopold-Sophien-Bibliothek 2
Austria St. Paul in Kärnten, Stiftsbibliothek St. Paul im Lavanttal 1

Parti di manoscritti all'estero

Paese Luogo, Biblioteca Manoscritti
Francia Paris, Bibliothèque nationale de France 1
Stati Uniti Cleveland, The Cleveland Museum of Art 1
Russia St. Petersburg, National Library of Russia 1
    Numero di manoscritti per pagina: 20 50 100 tutti

Numero di manoscritti: 1189, mostrati: 881 – 900

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 445

Pergamena · 40 ff. · 25.8 x 20 cm · S. Gallo (Fridolin Sicher) · 1541

Il cosiddetto "Läuterbuch" – Istruzioni per il servizio del sacrestano nel monastero di S. Gallo dopo la riforma

Il libro venne scritto nel 1541 dal calligrafo e organista della cattedrale Fridolin Sicher (1490-1546). Organizzato secondo il calendario ecclesiastico, il volume contiene le istruzioni in lingua tedesca per la preparazione degli altari e delle cerimonie nel monastero di S. Gallo nelle singole domeniche e nei giorni festivi. Comprende inoltre un elenco alfabetico di tutti gli altari nell'area del monastero di S. Gallo nell'epoca posteriore alla riforma. I compiti del sacrestano erano allora nelle mani di un fratello laico che si occupava delle pulizie della chiesa, di preparare i paramenti, di accendere le candele e di controllarne il funzionamento, e inoltre doveva occuparsi di suonare le campane (da qui il nome "Läuterbuch"). (smu)

Online dal: 07.10.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 446

Pergamena · 344 pp. · 24.5-25 x 18-18.5 cm · San Gallo · tra l'845 e l'870

Manoscritto miscellaneo, con opere in prevalenza liturgiche e spirituali

Manoscritto miscellaneo, con opere in prevalenza liturgiche e spirituali, realizzato tra l’845 e l’870 all’abbazia di San Gallo. Tramanda, tra l’altro, il Liber de exordiis et incrementis quarundam in observationibus ecclesiasticis rerum – opera liturgica di Valafrido Strabone abate di Reichenau (808/09-849) –, i cosiddetti “Ordines Romani” – il primo manuale di storia della liturgia in Occidente –, un trattato liturgico di Amalario di Trier, il primo capitolare del vescovo Teodolfo di Orléans, due trattati sul battesimo e sulla messa attribuiti ad Alcuino, i capitolari (documenti legislativi diocesani) di Haito, vescovo di Basilea e abate di Reichenau. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 448

Pergamena · 232 pp. · 31 x 21 cm · S. Gallo · intorno al 1432 / dopo il 1446

Liber Ordinarius da Hersfeld / Ordinarium Sangallense

Liber Ordinarius del secondo quarto del sec. XV contenente le indicazioni liturgiche per la messa dei monaci di S. Gallo all'epoca della presenza di monaci riformati dal monastero di Hersfeld, tra il 1430 ed il 1439. Il Liber Ordinarius, datato al 1432 (p. 36) sembra essere stato allestito secondo un modello da Hersfeld (nordovest dell'Assia), per il monastero di S. Gallo; alcune parti non sono però ancora adattate al monastero sangallese. Il calendario all'inizio del codice è chiaramente localizzabile a S. Gallo. Tra le diverse parti si ritrovano continuamente delle pagine bianche. (smu)

Online dal: 20.12.2012

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 450

Pergamena · A,B + 46 + Y,Z pp. · 25/25.5 x 14/15.5 cm · seconda metà del sec. X e inizio del sec. XI

Martyrologium

Manoscritto composito contenente principalmente calendari e testi a carattere cronologico; scritto nella seconda metà del sec. X e all’inizio del sec. XI per la maggior parte non a S. Gallo. Il testo principale è costituito da un calendario di origine norditaliana e da estratti dal „De tempore ratione“ di Beda il Venerabile († 735). (smu)

Online dal: 21.12.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 451

Pergamena · 54 pp. · 24.5 x 17 cm · sec. IX/X

Martirologio

Martirologio di Beda il Venerabile († 735) trascritto in scrittura anglosassone nel IX secolo. La copia, frammentaria (tramanda solo la sezione del Martirologio compresa tra l’inizio di gennaio e il 25 luglio), è la più prossima, tra le esistenti, all’originale composto da Beda. Un martirologio è un insieme di note biografiche sui santi, di lunghezza variabile, disposte secondo l’ordine del calendario liturgico. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 452

Pergamena · 268 pp. · 32 x 19/20 cm · monastero di S. Gallo (Fridolin Sicher) · 1542/43

Capitolario con la Regola di s. Benedetto, un martirologio e un necrologio di S. Gallo

Destinato all'uso quotidiano nell'ufficio del capitolo, il volume venne scritto nel 1542/43 dal clerico secolare originario di Bischofszell Fridolin Sicher (1490-1546) per il principe abate di S. Gallo Diethelm Blarer (1530-1564; cfr. lo stemma alle pp. 5, 8 e 268) e giunse poi in possesso della comunità sangallese. Fridolin Sicher fu attivo sia prima che dopo la Riforma quale organista del duomo e calligrafo per il monastero di S. Gallo. All'inizio è trascritta una versione latina della regola di s. Benedetto (pp. 5-72), seguono, in una sola redazione, un versione abbreviata del Martyrologium Romanum e un necrologio che si riferisce al monastero di S. Gallo (pp. 83-267). Questo capitolario venne sostituito all'epoca dell'abate principe Bernhard Müller (1594-1630) da un nuovo necrologio realizzato nel 1611 (cfr. Cod. Sang. 1442) che non contiene più la Regola di s. Benedetto. (smu)

Online dal: 23.09.2014

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 453

Pergamena · A-F + 246 + Y-Z pp. · 31.5/32 x 19.5/20 cm · S. Gallo · sec. XII, (-XVIII)

Secondo capitolario per antichità del monastero di S. Gallo con, tra l’altro, liste di confraternite, regola di S. Benedetto, martirologio con necrologio e annotazioni annalistiche

Il secondo capitolario per antichità dell’abbazia di S. Gallo che ci sia rimasto, venne iniziato nel sec. XII e continuato con molte aggiunte fino in epoca moderna. Il volume contiene inoltre liste dei vescovi di Costanza (736-1318) e degli abati del monastero di Reichenau (724-1343) e S. Gallo (719-1329), copie degli accordi di confraternita del monastero di S. Gallo, letture e prediche per le domeniche ed i giorni festivi nel corso delle riunioni del capitolo dei monaci, una copia della regola di S.Benedetto, un martirologio con registrazioni necrologiche, tavole e spiegazioni per il calcolo della Pasqua e la copia e continuazione degli Annali di S. Gallo dal Cod. Sang 915 (Cod. Sang. 915). Alla fine si trovano due liste a stampa dei monaci di S. Gallo dal 1757 al 1798. (smu)

Online dal: 22.06.2010

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 454

Pergamena · 368 pp. · 34 x 26 cm · San Gallo · verso l'880-890

Martyrologium

Copia del Martirologio di Adone di Vienne († 875). Tramanda, in appendice, vite di antiche santi trascritte nel monastero sangallense intorno agli anni 880/890, probabilmente dallo stesso Notkero Balbulo. (smu)

Online dal: 12.12.2006

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 455

Pergamena · A-D+ 603 + Y,Z pp. · 23 x 16.5 cm · [in parte monastero di S. Gallo] · XI-XIII sec.

Martirologio di Adone di Vienne

Martirologio di Adone di Vienne ((† 875), la cui parte principale probabilmente non à stata scritta a S. Gallo. Il manoscritto tuttavia vi si conserva dall'XI secolo (aggiunte alle vite dei santi di S. Gallo). Alla fine del volume ci sono delle notizie annalistiche su di una cometa del 1264, date nel calendario, notizie riguardanti la costruzione della città di Milano e Alessandria, sulla fondazione del monastero cistercense di Wettingen e sul dissidio tra l'imperatore Federico II ed il figlio Enrico VII intorno al 1236, e sulla prigionia di quest'ultimo, così come degli esametri riguardanti la corretta preparazione delle ostie (pp. 601-602). (dor)

Online dal: 13.12.2013

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 456

Pergamena · IV + 390 + IV pp. · 22 x 16 cm · San Gallo · sec. X/XI

Martirologio di Notker Balbulus

Unica copia esistente del Martirologio del monaco sangallese Notker Balbulus († 912), un'opera scritta intorno agli anni 900 e seguenti. La trascrizione, databile alla prima metà del X secolo, è incompleta: un martirologio include brevi biografie dei santi in relazione ai loro giorni nel calendario, ma in questa mancano le informazioni sui santi dei giorni 13-17 giugno, 3-6 luglio, 19-26 agosto, 27 ottobre e 31 dicembre. È molto probabile che Notker Balbulus non completò mai l'ambizioso progetto del Martirologio. (smu)

Online dal: 31.07.2009

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 457

Pergamena · 190 pp. · 21.5 x 13-13.5 cm · San Gallo · sec. IX

Martirologio

Il Martirologio di Rabano Mauro, verosimilmente scritto a Magonza o a Fulda poco dopo l’anno 843. Con ogni probabilità tale codice è l’esemplare che Rabano presentò all’abate di San Gallo Grimaldo (841-872). Manca tuttavia, in apertura, il nome del dedicatario. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 458

Pergamena · 228 pp. · 21.5 x 15.5 cm · San Gallo · seconda metà del sec. IX

Martirologio di Rabano Mauro

Il Martirologio di Rabano Mauro, composto poco dopo l’anno 843. Il codice contiene una copia del Sang. 457, probabilmente trascritta poco dopo l’875 su richiesta del monaco sangallese Notkero Balbulo. Vi si trova anche la dedica, che mancava nella copia di presentazione (Sang. 457), indirizzata agli abati Ratleik di Seligenstadt e Grimaldo di San Gallo (841-872). (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 459

Pergamena · 366 ff. · 21 x 15-17 cm · San Gallo · sec. IX/X

Collezione computistico-scientifica con numerose tavole

Manoscritto realizzato nel monastero di San Gallo tra la fine del IX secolo e gli inizi del X. Contiene una collezione computistico-scientifica corredata di numerose tavole, schemi e testi sulla misurazione del tempo. Il volume include anche un calendario sangallese e gli “Annales Sangallenses brevissimi” (una breve storia di San Gallo). Contiene anche due ‘mappae mundi’ alto-medievali (‘terrae orbis’ o mappamondi ‘T-O’), che precedono il “De temporum ratione” di Beda il Venerabile. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 461

Pergamena · 94 pp. · 17.5 x 14 cm · abbazia di S. Gallo (Fridolin Sicher) · prima del 1545

Libro dei canti di Fridolin Sicher

Raccolta di canti dell'organista dell'abbazia di S. Gallo Fridolin Sicher, contenente 49 canti per tre fino a cinque voci in notazione mensurale del XVI sec. senza supporto del testo. Tra i componisti figurano tra gli altri Alexander Agricola, Loyset Compère, Josquin Desprez e Jacob Obrecht. In alcuni pezzi sono indicati i nomi dei componisti e gli inizi del testo (in francese, italiano, fiammingo e latino). Di solito ogni pezzo riempie una pagina doppia, raramente tutte le voci (tre o quattro) sono disposte su di una sola pagina. (dor)

Online dal: 23.09.2014

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 462

Carta · 182 pp. · 18.5 x 24.5 cm · sec. XVI

Volume di canti in tedesco

Il volume dei canti del cappellano Giovanni Heer di Glarona: collezione di 88 componimenti popolari, studenteschi, d’amore, conviviali e giocosi –tra i quali 40 copie uniche – del periodo pre-reformistico (1510-1520). (smu)

Online dal: 31.12.2005

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 463

Carta · I + 143 ff. · 15 x 21.5 cm · sec. XVI

Dalla raccolta di canzoni di Egidio Tschudi: note per il discanto e l'alto

Libro di canto dell’umanista glaronese Egidio Tschudi (1505-1572) della metà del XVI secolo. Il volume contiene innanzitutto, 215 frasi in notazione a pentagramma delle opere di compositori suoi contemporanei, francesi, olandesi e tedeschi, come Josquin Desprez, Adrian Willaert, Jacob Obrecht, Heinrich Isaac o Ludwig Senfl. Per ciascuna pagina, sulla sinistra si trova la partitura per il discanto (soprano) e sulla destra quella per l'alto. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 479

Carta · 227 ff. · 12.5 x 10 cm · S. Gallo · 1483

Libro di preghiere in tedesco di Dorothea von Hof

Questo manoscritto composito, contenente orazioni in tedesco e decorato con 12 iniziali istoriate, è stato scritto da Dorotea von Hof (1458-1501), figlia di Enrico Ehninger e di Margherita von Kappel. Il codice contiene, oltre all’Officium parvum BMV e a preghiere varie (soprattutto a Maria e per la passione di Cristo), le Hundert Betrachtungen dal Büchlein der ewigen Weisheit di Enrico Susone e delle preghiere attribuite a Tommaso d’Aquino. Proprietarie di questo manoscritto cartaceo scritto 1483, erano probabilmente le suore del convento domenicano di S. Caterina di S. Gallo, delle quali Dorotea von Hof è attestata quale benefattrice. (fas)

Online dal: 21.12.2010

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 484

Pergamena · II + 323 pp. · 10 x 8 cm · San Gallo · prima metà del sec. X

Tropario

Importante manoscritto musicale di piccole dimensioni. Contiene il repertorio dei tropi, dei canti ordinari e delle sequenze in uso nel monastero sangallense intorno agli anni 930/940, con testi e melodie di numerosi monaci di San Gallo (Notkero Balbulo, Tuotilo, Ratperto, Notkero II – il medico –, Waltram ed altri). Il codice era destinato a colui che introduceva la melodia che gli altri monaci eseguivano. (smu)

Online dal: 24.05.2007

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 530

Carta · VII + 140 ff. · 30.5-31 x 20.5-21 cm · 1517 / 1531

Intavolatura per organo di Fridolin Sicher

Intavolatura per organo di Fridolin Sicher (1490-1546), organista della cattedrale e calligrafo. Dapprima allievo dell’organista di Costanza Hans Buchner, dal 1512 egli radunò 176 pezzi di 94 compositori (tra i quali Paul Hofhaimer, Hans Buchner, Jacob Obrecht, Josquin Desprez, Matthaeus Pipelaere). I due terzi sono opere vocali religiose, il resto proviene da canzoni popolari. La voce superiore contiene annotazioni su pentagramma, le altre voci presentano lettere e segni ritmici. Alcune tra queste composizioni sono tramandate unicamente in questa intavolatura. (smu)

Online dal: 09.12.2008

St. Gallen, Stiftsbibliothek, Cod. Sang. 540

Pergamena · X + 146 ff. · 56/56.5 x 38/38.5 cm · S. Gallo · 1517 (?)

Lezionario

Lezionario per le feste dei santi, scritto su incarico del principe abate Franz Gaisberg (1504-1529), almeno in parte dal bibliotecario di S. Gallo Anton Vogt (intorno al 1486-1529). La decorazione (tralci con fiori e animali, numerose iniziali decorate, tra le quali sei figurate) è opera del miniatore Nikolaus Bertschi di Augusta. Precede il lezionario (f. 1r-130r) un calendario (f. Ir-Xv), al quale fanno seguito (f. 130v-146r) delle letture per la commemoratio dei santi sangallesi e di Maria, così come le collette in occasione delle feste dei santi. (sno)

Online dal: 23.06.2014
Home Informazioni News Contatti Tutela dei dati © 2014 e-codices