Seleziona un manoscritto di questa collezione: VadSlg Ms. 43  VadSlg Ms. 302 VadSlg Ms. 312  VadSlg Ms. 1000  15/28
Paese di conservazione:
Paese di conservazione
Svizzera
Luogo:
Luogo
St. Gallen
Biblioteca / Collezione:
Biblioteca / Collezione
Kantonsbibliothek, Vadianische Sammlung
Segnatura:
Segnatura
VadSlg Ms. 307
Titolo del codice:
Titolo del codice
Titus Livius, Ab urbe condita, libri 21-30
Caratteristiche:
Caratteristiche
Pergamena · 233 ff. · 36.5 x 25.5 cm · Padova · 1442
Lingua:
Lingua
Latino
Descrizione breve:
Descrizione breve
Secondo di una serie di tre volumi di un'edizione di Livio realizzata a Paova negli anni 1442-1443 a Padova. È di particolare interesse perché il suo modello testuale è assai rinomato: si tratta del manoscritto di Livio di Sicco Polentone (1375/76-1446), cancelliere di Padova, oggi Holkham Hall Library, MS 349. Codice trascritto in una semi-gotica estremamente regolare, arricchita con raffinate iniziali a bianchi girari. (gam)
Descrizione standard:
Descrizione standard
Beschreibung für e-codices von Rudolf Gamper und Monika Studer, Kantonsbibliothek St. Gallen, Vadianische Sammlung, St. Gallen 2009.
Mostra la descrizione standard
Descrizione aggiuntiva:
Descrizione aggiuntiva
Katalog der datierten Handschriften in der Schweiz in lateinischer Schrift vom Anfang des Mittelalters bis 1550, 
Bd. III: Die Handschriften der Bibliotheken St. Gallen-Zürich, bearbeitet von Beat Matthias von Scarpatetti, Rudolf Gamper 
und Marlis Stähli, Dietikon-Zürich 1991, Nr. 18, S. 9.
Mostra la descrizione aggiuntiva
DOI (Digital Object Identifier):
DOI (Digital Object Identifier
10.5076/e-codices-vad-0307 (http://dx.doi.org/10.5076/e-codices-vad-0307)
Collegamento permanente:
Collegamento permanente
http://www.e-codices.unifr.ch/it/list/one/vad/0307
IIIF Manifest URL:
IIIF Manifest URL
IIIF Drag-n-drop http://www.e-codices.unifr.ch/metadata/iiif/vad-0307/manifest.json
Come citare:
Come citare
St. Gallen, Kantonsbibliothek, Vadianische Sammlung, VadSlg Ms. 307: Titus Livius, Ab urbe condita, libri 21-30 (http://www.e-codices.unifr.ch/it/list/one/vad/0307).
Online dal:
Online dal
20.05.2009
Diritti:
Diritti
Immagini:
(Per quanto concerne tutti gli altri diritti, vogliate consultare le rispettive descrizioni dei manoscritti e le nostre Norme per l’uso)
Strumento d'Annotazione - Accedere
Non c'è ancora nessuna annotazione per questo manoscritto. Siate i primi a crearne una!
Aggiungere un'annotazione
Strumento d'Annotazione - Accedere

E. Barile, Michele Salvatico a Venezia, copista e notaio dei capi sestiere, in G. Mantovani-L. Prosdocimi-E. Barile, L'umanesimo librario tra Venezia e Napoli. Contributi su Michele Salvatico e su Andrea Contrario, Venezia 1993, pp. 43-103.

Angela Dillon Bussi, San Girolamo, Epistolae, Dalla biblioteca di Francesco Sassetti, inUmanesimo e Padri della Chiesa. Manoscritti e incunaboli di testi patristici da Francesco Petrarca al primo Cinquecento, a cura di Sebastiano Gentile, cat. della mostra Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, 5 febbraio-9 agosto 1997, Milano 1997, pp. 312-316.

Marina Bernasconi · 02.10.2013, 09:25:38

Il codice Laur. Pluteo 19, 15 è stato vergato dal copista Nicolaus de Salveldia (odierna Saalfeld in Turingia) che firma anche i Vadiani 306-308. Nel 1450 divenne monaco benedettino col nome di Mattia de Salveldia, ed entrò a far parte della congregazione di S. Giustina di Padova dove morì nel 1464. Ha copiato anche il Laurenziano Edili 215.

Aggiungere un riferimento bibliografico

Immagini di riferimento e legatura

Piatto anteriore
Piatto anteriore
Dorso
Dorso
Piatto posteriore
Piatto posteriore
Scala (pagina)
Scala (pagina)
Digital Colorchecker
Digital Colorchecker