Documenti: 26, Mostrati: 1 - 20

Solothurn, Zentralbibliothek

La Biblioteca centrale di Soletta è la biblioteca del cantone, della città e della regione. Il fondo di libri a stampa, alla quale appartengono 1‘000 incunaboli, è tra i più grandi della Svizzera. Con circa 100 manoscritti medievali e un gran numero di materiali della prima età moderna, la Biblioteca centrale di Soletta dispone di una vasta collezione di manoscritti. I volumi derivano per lo più da precedenti proprietari privati e da istituzioni religiose locali (tra le altre il capitolo di Sant'Orso, il convento dei francescani, il collegio dei gesuiti di Soletta, le biblioteche delle famiglie vom Roll, vom Staal, Wagner, Besenval, Glutz). In quanto collezione di importanza extra-regionale, questa biblioteca costituisce parte essenziale dell'eredità storico-culturale del cantone e della città di Soletta, ed è tra le più significative della Svizzera e dell'aerea sud-occidentale di lingua tedesca.

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 160
Carta · 187 + III ff. · 21 x 15 cm · Alto Reno/Svizzera (Zurigo?) · inizio del XV secolo
Manoscritto composito per domenicane: salterio e cantici, tedesco

Questo manoscritto composito in lingua tedesca è stato realizzato all'inizio del XV secolo probabilmente nel convento zurighese delle domenicane di Oetenbach. Contiene, oltre al salterio liturgico (per la preghiera monastica, Psalterium feriatum), anche i Cantica del breviario e le litanie dei santi in lingua tedesca, così come una preghiera. Al più tardi dal XVII sec. si trova in possesso della collegiata di Sankt Ursen di Soletta. (hol)

Online dal: 17.03.2016

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 194
Carta · 193 ff. · 20.5 x 14 cm · Area altorenana / Svizzera (Berna?) · seconda metà del sec. XV
Raccolta di testi spirituali per suore domenicane.

Questo manuale di spiritualità contiene numerosi testi in tedesco: la traduzione del vangelo di Niccodemo, una preghiera della comunione per la messa dei morti domenicana e testi mistici sulla Passione di Cristo. Il manoscritto è stato prodotto nel terzo quarto del sec. XV nell’area dell’Alto Reno e proviene dal convento delle domenicane di Berna (convento di S. Michele all’Isola). Nel sec. XVI, in seguito alla Riforma, giunse nella biblioteca municipale di Soletta (Bibliotheca civitatis). (hol)

Online dal: 21.12.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 296
Carta · I + 16 + I ff. · 25 x 14.5 cm · 1537
In Henrici Glareani poetae laureati geographiam annotationes

Johannes Aal (ca. 1500-1551) fu, quale erudito umanista, prevosto della collegiata e drammaturgo, una delle figure più importanti e di maggior influsso della vita culturale di Soletta. Nel corso del suo studio a Friburgo in Brisgovia il suo maestro, l’erudito universale Heinrich Loriti (Glarean, 1488-1563), il 17 maggio 1537 gli dettò queste osservazioni al suo De geographia liber. (hol)

Online dal: 25.06.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 378
Pergamena · 397 + II ff. · 17 x 12 cm · Lombardia · 1470/1471
Breviarium canonicorum regularium monasterii sanctae crucis mortariensis

Il breviario per i canonici agostiniani, miniato, è stato realizzato nel 1470/1471 in Lombardia. L’elegante manoscritto proviene dal convento di Santa Croce di Mortara. Nel sec. XVII giunse in possesso della famiglia patrizia solettese dei Wagner, i cui libri vennero lasciati per testamento alla biblioteca cittadina nel 1773. (hol)

Online dal: 21.12.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 386
Carta · 236 + VI ff. · 22 x 15 cm · Ravensburg (?) · 1463-1466
Manoscritto composito medicinale

Questa raccolta di testi medici della Germania del sud contiene, oltre al libro di medicina di Ortolf di Baierland ed estratti dal Thesaurus pauperum di Pietro Ispano, una serie di altri testi di guarigione come il Corpus della medicina monastica, diverse versioni del Trattato sul ginepro, estratti da Bartholomäus, dall’ Antidotarium Nicolai e molto ancora. I testi sono stati raccolti tra il 1463 e il 1466 dal medico di Ravensburg Hans Stoll. Il manoscritto è elencato nel primo catalogo della biblioteca cittadina di Soletta del 1766/1771. (hol)

Online dal: 21.12.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 392
Carta · 663 pp. · 21.5. x 15.5 cm · Svevia (Neckartal?) · 1500 ca.
Manoscritto composito con ricette di tecnologia artistica

Questo voluminoso manoscritto composito contiene circa 2'000 ricette e istruzioni, principalmente di tecnologia artistica, ma anche altre mediche, culinarie e alchemiche. Proviene dal patrimonio della famiglia Bieler, risiedente a Soletta fin dal XVII secolo e alla quale appartennero diverse maestranze artistiche. (hol)

Online dal: 10.10.2019

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 398
Carta · 868 + IV ff. · ca. 21 x 17 cm · Obwalden · intorno al 1560
Manoscritto composito

Questo manoscritto composito fu redatto intorno al 1560 ad Obwalden, da un copista che dichiara chiamarsi Hans Werb. Contiene, oltre a dei testi medievali a carattere mistico (Rulman Merswin, Neunfelsenbuch; Enrico Suso, Büchlein der ewigen Weisheit) altri testi spirituali come preghiere, riflessioni, profezie, leggende (tra le altre su Nicolao della Flüe), e varie altre trascrizioni da fogli volanti contemporanei. (hol)

Online dal: 17.03.2016

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 438
Pergamena · 495 + V ff. · 23 x 16 cm · Francia del Nord · intorno al 1270
Bibbia parigina

Questa bibbia parigina, o bibbia di Sorbona, prodotta intorno al 1270 nella Francia del nord, non è solo notevole per la forma dell’allestimento del testo, corredato di glosse e correzioni, ma anche per le miniature di grande qualità. Il volume giunse nel tardo sec. XVI a Zuchwil e si trova dal sec. XVIII nella biblioteca della collegiata di Soletta. (hol)

Online dal: 25.06.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 451
Carta · 285 ff. · 21 x 14.5 cm · Convento domenicano, regione Zurigo · secondo quarto del sec. XIV
Leggendario di Soletta

Il Leggendario di Soletta è il più antico esempio di una collezione di leggende in lingua tedesca. Il manoscritto fu realizzato durante il secondo quarto del XIV secolo in un convento domenicano, probabilmente a Töss (vicino a Winterthur) o a Oetenbach (Zurigo). Il manoscritto fu acquisito da Soletta nel XVII secolo. (hol)

Online dal: 31.07.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 458
Carta · 252 ff. · 15.5 x 10.5 cm · Berna, convento di S. Michele all’Isola · 1507
Libro di meditazione e preghiera in tedesco per suore domenicane

Questo libro per la meditazione e la preghiera in tedesco proviene dal convento delle domenicane di S. Michele all’Isola a Berna. Contiene, tra l'altro, numerosi estratti dagli scritti di Gertrud von Helfta, rispettivamente Mechthilds von Hackeborn. La maggior parte del codice è stata scritta dalla suora Luzia von Moos nel 1507. Dal sec. XVII ne è attestato il possesso da parte della famiglia solettese Gugger; all’inizio del sec. XIX è giunto nella biblioteca cittadina di Soletta. (hol)

Online dal: 21.12.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 490
Carta · 30 + II ff. · 22 x 15 cm · seconda metà del XV secolo
Libro di ricette

La Küchenmeisterei è uno dei più diffusi libri di cucina in lingua tedesca. Nel caso del manoscritto solettese della Küchenmeisterei si tratta della trascrizione di un'edizione a stampa realizzata non prima del 1487. (hol)

Online dal: 25.06.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 555
Carta · II + 211 + I ff. · 21 x 16 cm · 1517-1518
Manoscritto composito

Il prevosto della collegiata e drammaturgo Johannes Aal (ca. 1500-1551) fu una delle figure più importanti della Soletta del XVI secolo. Questo manoscritto composito, realizzato dal 1517 al 1518 permette di gettare uno sguardo nel suo periodo di studi. Contiene estratti sulla grammatica greca e latina e sulla retorica tratti da scritti di musica teorica, così come da Petrarca, Guarini, Johannes Reuchlin, Sebastian Brandt e altri. (hol)

Online dal: 25.06.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S 609
Carta · 58 ff. · 18 x 15.3 cm · XVII secolo, seconda metà
Manoscritto composito con testi musicali

Il volumetto contiene una raccolta di opere per organo e canti spirituali, tra i quali esemplari unici di Tarquinio Merula, Martin Benn, Jakob Bannwart (musica d’organo) e Isabella Leonarda (mottetti dalla sua opera persa Opus 1). La raccolta fu realizzata “Ad usum Jo: Victoris Ruossingeri Solodorensis. Ao 1656”. Copista fu forse lo stesso Johann Victor Russinger (1630-1700), allora cappellano e in seguito canonico di S. Urs a Soletta. Nel sec. XIX il volumetto si trovava in possesso del francescano solettese Franz Ludwig Studer (1804-1873) e giunse più tardi nella biblioteca centrale di Soletta. (bra)

Online dal: 08.10.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 49
Carta · 81 + IV ff. · 30.5 x 20. 5 · Soletta · intorno al 1577
Anton Haffner: Cronaca di Soletta

La più antica cronaca di Soletta rimastaci, di Anton Haffner (ca. 1535-ca. 1608), è tramandata in varie versioni manoscritte. Questa è stata trascritta su carta da Anton Haffner stesso intorno al 1577. Vi si trovano anche osservazioni di mano del pronipote, Franz Haffner (1609-1671), autore della nota cronaca di Soletta a stampa del 1666. (hol)

Online dal: 08.10.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 144
Carta · 340 + II ff. · 28.5 x 21 cm · Alto Reno /Svizzera · intorno al 1460/1470
Traduttore della bibbia austriaco: commento ai salmi; Cantica, tedesco

Questo manoscritto è stato realizzato nel terzo quarto del XV secolo probabilmente in area alto-renana, rispettivamente in Svizzera, come mostra anche la legatura originale, decorata a secco con numerosi ferri singoli. Oltre alla traduzione con commento dei salmi, un tempo attribuita a Heinrich von Mügeln, il manoscritto contiene anche i Cantica del breviario in tedesco. Non è possibile stabilire le circostanze dell'arrivo del volume a Soletta. (hol)

Online dal: 17.03.2016

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 145
Carta · 134 + IV ff. · 28.5 x 21 cm · area altorenana · 1457
Libri della Sapienza del Vecchio Testamento. Scritti a carattere morale-filosofico

Prodotto nel 1457 in area altorenana, questo manoscritto contiene una notevole traduzione indipendente dei libri biblici della saggezza, la più antica traduzione di varie opere di Seneca ed una traduzione, a sua volta indipendente, dell’insegnamento sulla cura domestica dello pseudo-Bernardo di Clairvaux. Non è possibile stabilire attraverso quali strade il volume sia giunto a Soletta, in ogni caso appartenne già nel XVIII secolo ai fondi della biblioteca cittadina solettese. (hol)

Online dal: 25.06.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 167
Carta · 161 ff. · 27.5 x 21.2 cm · Strasburgo / Rottweil am Neckar (Württemberg) · fine del sec. XIV
Miscellanea Computistica et Astronomica

Manoscritto composito contenente soprattutto trattati a carattere computistico e astrologico (Jakob Twinger von Königshofen, Johannes Münzinger, Johannes de Sacrobosco e altri). È stato scritto tra il 1388 e il 1398 a Strasburgo, rispettivamente a Rottweil am Neckar (Württemberg) da Konrad Justinger, rispettivamente Werner Mardersberger. Werner Mardersberger fu direttore della scuola della collegiata di Soletta. Dalla sua eredità il volume giunse nel 1504 in possesso della biblioteca della collegiata di Soletta. (hol)

Online dal: 21.12.2009

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 175
Carta · I + 787 + I ff. · ca. 30 x 11 cm · Basilea / Soletta · 1438-1443
Jakob Hüglin: Protocollo del concilio di Basilea (1438-1441; 1443)

Tra il 1438 e il 1443 il protocollo del Concilio di Basilea venne, con qualche interruzione, tenuto dal procuratore Jakob Hüglin (um 1400-1484). Il canonista Hüglin fu prevosto del capitolo di S. Ursen a Soletta dal 1455 fino alla morte, nel 1484. Per questo motivo il protocollo originale, unitamente ad altri atti conciliari, pervenne alla biblioteca della collegiata a Soletta. (hol)

Online dal: 17.02.2010

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 185
Carta · 258 + VII ff. · 32.5 x 20 cm · 1593
Manoscritto composito a contenuto alchemistico

Compilato nel 1593 da Felix Schmid di Stein am Rhein, questo manoscritto composito contiene tra gli altri il trattato Splendor solis riccamente illustrato, numerose opere di Paracelso e Leonhard Thurneisser zum Thurn e altri scritti alchimistici. Da notare la legatura di Hans Ludwig Brem di Lindau sul lago bodanico. (hol)

Online dal: 08.10.2015

Preview Page
Solothurn, Zentralbibliothek, Cod. S I 251
Carta · 111 + III ff. · 29.5 x 21.5 cm · Soletta · fine del sec. XV
Cantatorium Solodorense

Il cantatorio costituisce un estratto del graduale; contiene i canti solistici della messa riservati al cantore. Questo manoscritto del tardo sec. XV proviene dalla collegiata di S. Ursen di Soletta; saltuariamente fu in uso nella parrocchia di Biberist. Di particolare valore le versioni tedesche di due inni. (hol)

Online dal: 21.12.2009

Documenti: 26, Mostrati: 1 - 20