Dichiarazione di intenti

  1. Manoscritti: punto centrale è costituito da tutti i manoscritti dell’epoca tardoantica, del medioevo e dell’età moderna.
  2. Biblioteca di ricerca: la pubblicazione di manoscritti in forma digitale segue i criteri dell’edizione scientifica e si indirizza principalmente ad un pubblico scientifico. La biblioteca di ricerca serve anche da laboratorio al quale gli specialisti possono partecipare attivamente.
  3. Svizzera: e-codices pubblica manoscritti digitali della Svizzera in internet.
  4. Plurilinguismo: tutte le pagine statiche ed i metadati di base di tutti i manoscritti vengono tradotti nelle tre lingue nazionali (tedesco, francese, italiano) ed in inglese.
  5. Qualità delle riproduzioni: obiettivo principale è un'alta qualità sulla base dei principi della fotografia scientifica.
  6. Qualità dei metadati e funzioni di ricerca: i manoscritti sono collegati a dei metadati di base, che a loro volta sono completati da una o più descrizioni dei manoscritti. La collaborazione con vari specialisti permette la realizzazione di nuove descrizioni di manoscritti. Questi metadati vengono integrati in una banca dati scientifica sulla base di standard internazionali.
  7. Interoperabilità: si mira ad un collegamento il più ampio possibile che permetta uno scambio automatico di immagini e metadati per mezzo di interfacce.
  8. Valorizzazione di manoscritti: allo scopo di metterli a disposizione del pubblico e renderli un bene comune, i manoscritti vengono trasmessi, attraverso un ampio programma, a nuovi e diversi gruppi di interesse tra i quali per es. musei, scuole, reti sociali ecc.
  9. Open Access: immagini digitali e metadati possono essere liberamente utilizzati per scopi non commerciali.